Ania Safe > Servizi Assicurativi > DICHIARAZIONE NON FINANZIARIA

DICHIARAZIONE NON FINANZIARIA

In virtù del recepimento in Italia, con il decreto legislativo n. 254/2016, della Direttiva n. 95/2014/UE le imprese che abbiano raggiunto determinate soglie di fatturato impiegando almeno 500 dipendenti, rendicontano al pubblico l’impatto ambientale, sociale e di governo societario delle proprie attività (c.d. criteri Environmental, Social, Governance – ESG).

TAGS: , , , ,

IL MODELLO AZIENDALE

La Dichiarazione Non Finanziaria (DNF) deve prevedere, come contenuto minimo, una descrizione del modello aziendale di gestione e organizzazione, delle politiche praticate e dei risultati conseguiti, dei principali rischi generati e subiti che derivano dalle attività dell’impresa, dei suoi prodotti, servizi o rapporti commerciali, inclusa la catena di fornitura.
Devono essere fornite, inoltre, informazioni sull’utilizzo di risorse energetiche, emissioni inquinanti, sull’impatto ambientale, sulla gestione del personale, sul rispetto dei diritti umani e sulla lotta alla corruzione.
Le informazioni, infine, devono porsi a raffronto con gli anni precedenti (ove possibile) utilizzando standard di rendicontazione pubblicamente riconosciuti o una metodologia autonoma predisposta dall’impresa dichiarante.

SEI INTERESSATO ALLA DICHIARAZIONE NON FINANZIARIA DNF?

I VANTAGGI PER LA TUA AZIENDA

Il Gruppo di lavoro ANIA Sostenibilità – istituito dal Servizio Sostenibilità e Codice di Autodisciplina Borsa italiana, nell’ambito della Direzione Operations dell’Associazione – ha avviato un progetto per la “Comparazione delle Dichiarazioni non finanziarie”.

COME FUNZIONA?

Nello specifico, ha sviluppato un programma di lavoro pluriennale con l’obiettivo di:



Analisi

Produrre un’analisi delle DNF del settore assicurativo, sia italiano che di un campione rappresentativo dei maggiori Paesi europei, pubblicate sia in forma obbligatoria che in forma volontaria, nel quale vengano evidenziati i diversi profili di differenziazione


Output Dati

Ove possibile, fornire uno spaccato relativo alle imprese/gruppi assicurativi appartenenti a gruppi bancari


Best Practice

Individuare best practice, eventualmente per cluster di imprese/gruppi, per Modelli di sostenibilità da utilizzare in base al business specifico, alla dimensione dell’impresa, ecc.

VUOI RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI?
INVIACI LA TUA RICHIESTA

Compilando questo form accetti la nostra informativa sulla Privacy